Passa ai contenuti principali

Pizza Antica della Nonna Pina

Molte volte la mia Nonnina mi racconta di quando faceva il pane nel forno a legna.Ricorda con molto piacere quando lei era piccina e di come aspettava,con i suoi fratelli,con ansia e gioia il giorno che la madre decideva di preparare il pane nel forno a legna...e sapete perché??!!!Perché dal pane,era tradizione,fare la pizza ripiena.Beh io oggi lo voluta riproporre,certo il sapore era diverso perché io l'ho cotta nel forno di casa...ma non so come mai il tutto è stato compensato dalla partecipazione della Nonna alla preparazione.E' stato per me una gioia farle rivivere la sua infanzia...infatti ricordava,con gli occhi lucidi e un sorriso enorme...quei momenti passati davanti al forno a legna. Dirvi che è buonissima non basta....noi l'abbiamo definita sublime.La cucina aveva assunto i profumi di una panetteria. Ingredienti: pasta del pane; per farcirla: salsa di pomodoro; olive in salamoia; alici sotto sale dissalate; provola grattugiata; origano; olio evo. Procedimento: Una volta impastato il pane come da normale procedimento si formano i filoncini o pagnotte e si lascia lievitare.Io ho fatto i filoncini e siccome va coperta ho creato uno grande per la base e uno più piccolo per coprirlo. Una volta lievitati si prende il primo filoncino e si crea la base,con i bordi leggermente alti. Quindi si farcisce con pomodoro,olive,alici,provola e si condisce con olio e origano... ...si copre con il filoncino più piccolo e si condisce,la superficie,con olio evo. Noterete che ci sono i buchi....tranquilli è tutto normale.La caratteristica di questa pizza sono i buchi..in quanto mentre si allarga la pasta si creeranno "naturalmente".La nonna dice:"che in questo modo il condimento fuoriesce e colora la piazza". Infornare a 250° fino a quando è ben dorata. Ecco la pizza dopo cotta...pronta da gustare. Nota: io l'ho farcita come veniva fatta dalla mia nonna...ma naturalmente la farcia può variare a seconda dei gusti.

Commenti

BigShade ha detto…
faaaaaaame!!!
cosa darei per un pezzo di questa pizza deliziosa!
ma quanto vi adoro!!!
Federica ha detto…
Basta un'occhiata per capire che definire quella pizza "sublime" non è affatto esagerato, anzi!!! Ancora una volta le ricette delle nonne si rivelano le migliori e alla tua hai fatto un gran bel regalo preparando questa pizza insieme a lei. Grazie per aver condiviso questa splendida ricetta. Un bacio
stefy ha detto…
Ma che spettacolo.....giuro che la stò mangiando con gli occhi...... anche per me è bellissimo il pensiero che l'hai preparata con la tua nonna..... io penso che i nonni sono veramente preziosi ed è bello condividere questi momenti con lei.... un abbraccio e w le nonne e le loro ricette.......
Stefania ha detto…
Ribadisco: la compagnia di una nonna è la cosa più preziosa che si possa avere. ricordare, gustare, raccontare...tutto sa di antico, di tempi ormai lontani, di famiglia e di calore. dai un forte abbraccio alla tua nonnina da parte mia
stefania
Meggy ha detto…
Cenerentolina ieri mi sono persa questa ricetta!Anch'io adoro la mia nonnina!Complimenti per questa pizza concordo sublime, non dubito del profumo che c'era nella cucina, che delizia!!!Bravissima buon week end baci baci
Meggy ha detto…
Cenerentolina ieri mi sono persa questa buonissima pizza!Anch'io adoro la mia nonnina e come vedi la chiamo proprio come fai te!Non dubito del profumino che ha inondato la cucina, mi sembra di sentirlo..per ora mi limito ad assaggiarne un pezzetto (magari!!è anche l'ora giusta) e la più presto proverò a rifarla!Buona week end baci
simona ha detto…
Che pizza davvero invitante.
Non l'ho mai provata così ma mi incuriosisce moltissimo.
Bellissima ricetta. Grazie.
Ciao e a presto
Anonimo ha detto…
Ciao, passavo per caso di qui...
e mi hai fatto ricordare la pizza
che faceva mia nonna, l'ha chiamava la pizza col cappello.
Uguale a quella di tua nonna,buonissima.
Ciao Antonietta da Bari
AnnaKissKiss ha detto…
Non ci sono parole....io la prendo e me ne vado....kiss kiss
vickyart ha detto…
Bellissima! Con la pm è tutta un'ltra cosa! confermo! complimenti alla nonnina e il pane a chiocciola!
rebecca ha detto…
sublimissima!!!! che gran tesoro la tua nonna , fonte di sapere e di affetto , un abbraccio a tutte e due
ciao Reby
mariacristina ha detto…
Veramente eccezionale, sempre bravissima la tua nonna!
Unknown ha detto…
Cenerentola !! che bello! Sapessi quanto vorrei avere ancora la mia cara nonnina! Profumi di una volta, niente di più bello!
Anonimo ha detto…
ho trovato il link del tuo blog su alf e ho passato la mattinata a guardare le tue ricette. Confesso che innanzi tutto mi ha incuriosito il fatto che sei calabrese e mi complimento per il fatto che le tue ricette si ispirano molto alla cucina regionale ed alle tradizioni di famiglia. Io sono nata in calabria e ci ho vissuto fino all'età di 12 anni (ora ne ho 62)e leggendo i tuoi commenti alle ricette mi ha fatto ricordare quando ero bambina e mia madre faceva il pane in casa e noi bambini aspettavamo la "pitta" che da noi si farciva con salame e olive; e anche a casa mia viveva una nonna che amava l'agnello e le melanzane.
Complimenti a te per la bravura e alla mamma e alla nonna che ti hanno trasmesso il piacere di cucinare e amare i prodotti della tua terra.Anna

Post popolari in questo blog

Torta mimosa moderna.

In occasione dell' 8 Marzo e per omaggiare le donne, ho deciso di preparare una torta mimosa un po' rivisitata.  Veramente deliziosa e molto equilibrata.  Ingredienti : Per la frolla : 250 gr di farina, 125 gr di burro morbido, 100 gr di zucchero a velo, 55 gr di uova, (1 uovo) 15 gr di tuorli (1 tuorlo) 5 gr di lievito per dolci, Pizzico di sale e scorza di limone Per la mousse al cioccolato bianco e vaniglia : (di A. Servida) 125 gr di latte intero, 230 gr di cioccolato bianco, 5 gr di colla di pesce + 25 gr di acqua, 250 gr di panna fresca semi-montata, 1/2 bacca di vaniglia, Per la gelee di ananas :(da pepare il giorno prima) 500 gr di polpa di ananas, 50 gr di zucchero, 7,5 gr di colla di pesce + 37,5 gr di acqua Per la crema pasticcera al cocco: (di Iginio Massari) 500 gr di latte intero, 120 gr di tuorli, (8/9 circa) 140 gr di zucchero, 20 gr di amido di riso, 20 gr di amido di mais, 50 gr di pasta di cocco 1/2 bacca di

Pasta choux di Sal De Riso

Prima di postare il dolce che ho preparato per San Valentino,voglio pubblicare la ricetta della pasta choux di Sal De Riso.E' una base molto usata nella pasticceria ma non solo.Posso dirvi che questi bignè mi hanno proprio "conquistata",sono perfetti un gusto piacevole e la loro consistenza una volta cotti non cambia nei giorni successivi.Entrano a tutti gli effetti nel mio libro delle ricette. Ingredienti: (a me son venuti circa 100) 250 gr di acqua; 250 gr di burro; 300 gr di farina; 7 uova medie;(circa 300-350 gr) 5 gr di sale. Procedimento: In una pentola far sciogliere il burro con l'acqua.Aggiungere il sale e quando arriva ad ebollizione unire ,in una sola volta,la farina... ...quindi mescolare velocemente fino a quando l'impasto si staccherà dalle pareti.Versare il contenuto nella planetaria e lavorare per 30 secondi in modo da far raffreddare un pò il composto.Aggiungere le uova in due volte.. ...mescolare fino ad ottenere un

Torta con bavarese al caffè e cremoso al cioccolato.

Buona sera a tutti.Ieri per festeggiare il compleanno del mio maritino ho preparato questa deliziosa torta.Si tratta di una torta con bavarese al caffè ed un cremoso al cioccolato fondente.Il risultato un dolce dal gusto delicatissimo,il caffè con il cioccolato crea un connubio perfetto.Al festeggiato,e non solo,è piaciuta tantissimo. Ingredienti: (per un anello da 24 cm) per il biscotto al caffè: 100 gr di farina, 100 gr di zucchero, 150 gr di uova, 1 tazzina di caffè, per la bavarese al caffè: 75 gr di tuorli, 50 gr di zucchero, 185 gr di latte intero, 185 gr cioccolato bianco, 185 gr di caffè dalla moka, 380 gr di panna semimontata, 7,5 gr di gelatina in fogli, per il cremoso al cioccolato fondente : (presa dal blog di Ylenia ) 65 gr di tuorli, 30 gr di zucchero, 160 gr latte, 3 gr di gelatina in fogli, 80 gr di cioccolato fondente, per la glassa al cacao: ( di Giuseppe Palmisano) 210 gr di zucchero semolato, 75 gr di acqua, 70 gr di caca