lunedì 30 novembre 2009

Pane Calabrese


Questo pane fa parte della tradizione contadina Calabrese..si usava prepararlo per poi gustarlo durante i lavori nei campi,si tratta di pane di granturco arricchito con varie spezie e alici salate.La particolarità...è nella cottura...in quanto va adagiato su le foglie di cavolo.


Ingredienti:
1 kg di granturco fine;
4 cubetti di lievito di birra;(oppure 200gr di lievito madre)
q.b. di peperoncino piccante tritato;
q.b. di origano;
q.b. di alici salate spezzettate;
6 foglie di cavolo;
1 cucchiaio di olio evo;
pochissimo sale.


Procedimento:

Scogliere il lievito con poca acqua,impastare la farina con il lievito sciolto,il sale,le alici,l'origano,l'olio ed il peperoncino.
Adagiare il composto...sulle foglie del cavolo,lavate e asciugate,e lasciar lievitare circa 2 ore.










A questo punto infornare a 180° fino a quando saranno ben dorate.


Ecco qua il risultato...!!



In passato le foglie di cavolo servivano per non far aderire l'impasto,in quanto umido,alla teglia.Allo stesso tempo conferisce un gusto in più al pane.Comunque si può anche utilizzare la carta forno.
Stampa il post

15 Dolcetti:

marifra79 ha detto...

Mi piace qusto pane dev'essere buono...e che bel colore!
UN abbraccio

Claudia ha detto...

Ammazza... deve essere proprio bello saporito sai??? bacioni..

Shade ha detto...

deve essere proprio profumato questo pane con farina di granturco!
ma mi chiedo cosa conferisce il cavolo a questo pane; rilascia un po' del suo aroma?
un bacio
Shade

Nanny ha detto...

ma sai che sono stata tante volte in Calabria ma non ho mai provato questo pane?
mamma mia cosa mi sono persa :P

Federica ha detto...

che bello! colorato e saporito!

Ruby ha detto...

Ma che colore invitante! E che sapori! Le alici poi, io le adoro!

Alice4161 ha detto...

In passato le foglie di cavolo servivano per non far aderire l'impasto,in quanto umido,alla teglia.Allo stesso tempo conferisce un gusto in più al pane.Comunque si può anche utilizzare la carta forno.

ciao

angicock ha detto...

DI VI NO - GO DU RIO SO
I tuoi post mi riportano alla mia infanzia.
Grazie cara

manu e silvia ha detto...

Wow..è un pane fantastico! quanti sapori e profumi e la cottura con la verza...davvero particolare! bravissima!
bacioni

Anonimo ha detto...

Quanto sei brava Alice!
Ti faccio tantissimi complimenti per il tuo blog: una specialità più buona dell'altra!
Un bacione!
Luna d'argento

Francesca ha detto...

Brava Alice, questo pane dev'essere gustosisissimo, con le foglie di cavolo... mai sentito dire!!! Brava, ci hai fatto scoprire qualcosa di nuovo!!!
Franci

pagnottella ha detto...

Interessante...adoro i sapori delle tradizioni :-)
baci

chabb ha detto...

Ma..ma..ma che vedo, una cosa meravigliosa, ma questo lo voglio fare, è veramente insolito e quindi non me lo lascio scappare, quanto si mantiene???
Brava tesoro!!!

Betty ha detto...

deve essere buonissimo, ne ho sentito spesso parlare, devo provarlo!
bravissima!
baci.

rebecca ha detto...

pane molto particolare e poi la foglia di cavolo! è proprio vero che non si finisce mai d'imparare! ti è venuto benissimo e penso ad un gusto particolare che non riesco ad immaginare! brava manteniamo le tradizioni!
ciao Reby