domenica 6 dicembre 2009

Pastiera Napoletana



Si racconta che Maria Teresa D'Austria, consorte del re Ferdinando II° di Borbone, soprannominata dai soldati "la Regina che non sorride mai", cedendo alle insistenze del marito buontempone, famoso per la sua ghiottoneria, accondiscese ad assaggiare una fetta di Pastiera e non poté far a meno di sorridere, compiaciuta alla bonaria canzonatura del Re che sottolineava la sua evidente soddisfazione, nel gustare la specialità napoletana. Pare che a questo punto il Re esclamasse: "Per far sorridere mia moglie ci voleva la Pastiera, ora dovrò aspettare la prossima Pasqua per vederla sorridere di nuovo".


Per i napoletani la pastiera non è solo un dolce ma un vero e proprio rito con tempi e modalità ben definiti: dalla preparazione, rigorosamente effettuata il giorno del giovedì santo; alla cottura, che un tempo avveniva nel forno rionale, dove, dal primo pomeriggio, quando la temperatura del forno si era addolcita, iniziava la processione di coloro che portavano a cuocere le pastiere.


Ingredienti :
(per due pastiere del diam.)


Pasta frolla :


600 gr di farina;
240 gr di zucchero;
6 tuorli;
300 gr di burro;
1 pizzico di sale.

Crema pasticcera :

250 ml di latte;
scorza di arancia;
1 cucchiaio di farina;
60 gr di zucchero;
2 tuorli;
1 bustina di vanillina.

Crema di ricotta :


500 gr di ricotta setacciata;
200 gr di zucchero;
3 uova;
1 fialetta di aroma fiori d'arancio;
canditi a piacere;
  
Crema di grano :
500 gr di grano cotto.
40 gr di burro;
150 gr di latte;
scorza d'arancia;
pizzico di cannella.


Procedimento:

Primo passaggio: Come prima cosa privare il grano della sua acqua e metterlo in una pentola con il burro, il latte, la scorza d'arancia e un pò di cannella,lasciar cuocere fino a quando il grano non avrà assorbito tutto il latte.



Secondo passaggio: preparare la crema pasticcera.Scaldare il latte con la scorza di arancia.Sbattere i tuorli con lo zucchero e amalgamare la farina e la fecola.Versare poco per volta il latte e con l'aiuto di una frusta girare il composto fino a quando si addenserà.Lasciar raffreddare.



Terzo passaggio: preparare la pasta frolla,quindi impastare tutti gli ingredienti così da ottenere un impasto omogeneo.Formare una palla coprire con pellicola e riporre in frigo.



Quarto passaggio : preparare la crema di ricotta.In una capiente terrina montare le uova con lo zucchero,aggiungere la ricotta setacciata,la crema pasticcera e con l'aiuto dello sbattitore elettrico amalgamare bene..



...aggiungere il grano cotto e i canditi.Mescolare accuratamente.



Quinto passaggio: Prendere il panetto di frolla ed allargare,con l'aiuto del mattarello,più della metà della frolla così da ottenere un disco con cui rivestire la tortiera.Versare il composto di ricotta e grano preparato in precedenza e distribuirlo in modo uniforme.



Con la rimanente frolla ricavare le strisce in modo da creare una grata.Infornare a 180° per 50 minuti circa.




Pronta per esser gustata!!



Particolare.


Particolare della fetta.

Stampa il post

11 Dolcetti:

Mary ha detto...

io adoro la pastiera tutto l'anno !

Nanny'76 ha detto...

...la pastiera è un dolce che rappresenta la Festa e quindi quale momento migliore se non questo...
e la tua è davvero deliziosa^_^

Solema ha detto...

Per mangiare la pastiera: Pasqua quando arriva arriva!!

fiorix ha detto...

brava perchè bisogna aspettare pasqua per preparare una meraviglia del genere??
comunque i miei complimenti sembrano di quelle che vendono in pasticceria!baci

Anonimo ha detto...

Ottima ricetta...come ogni tua preparazione.complimenti

Tania ha detto...

E mica si può apettare un anno per mangiarla!? Assolutamente no, è troppo buona!

NIGHTFAIRY ha detto...

Concordo, deliziosa ogni periodo dell'anno!

rebecca ha detto...

la pastiera è un mito! effettivamente è un peccato relegarla ad un solo periodo dell'anno!
brava sia per il risultato che per averla cucinata "fuori tempo"
ciao Reby

Scarlett: ha detto...

l'ho fatta una volta sola e proprio a pasqua ma rivederla sul tuo blog mi ha messo un po di nostlagico languorino...quindi magari la preparo in queste feste...ciao e buon inizio di settimana

manu e silvia ha detto...

TI è RIUSCITA BENISSIMO QUESTA APSTIERA! COMPLIMENTI!! NE PRENDIAMO UNA FETTINA ANCHE NOI...LA ADORIAMO!!!
UN BACIONE

Betty ha detto...

io la faccio sempre a pasqua la pastiera, buonissima!
gnam gnam
bravissima, davvero ben riuscita!